Venerdì 15 marzo si è tenuto un incontro con il Prof. Pasquale Tridico. Nel formulare al neo-Presidente gli auguri di buon lavoro a nome di tutti i colleghi iscritti, dipendenti e convenzionati, abbiamo illustrato quelle che sono le maggiori criticità relative all’Area Medica dell’Istituto:

- La carenza, ormai cronica, di personale medico a cui negli anni si è cercato di ovviare mediante il convenzionamento, con conseguente precarizzazione quasi decennale dei medici esterni e inadeguata funzionalità dei CML, che non hanno consentito la necessaria fidelizzazione dei colleghi per garantire il trasferimento delle competenze a una nuova generazione di medici.

- Il mancato scorrimento della graduatoria (che ormai non risulta più in corso di validità) , relativa al concorso per Dirigente medico di II livello, per individuare le figure apicali responsabili UOC , con alternativo ricorso allo strumento della delega che non attribuisce, compiutamente, le responsabilità apicali ai colleghi.

- La carenza di collaboratori sanitari presso i CML, che non consente di fornire un’adeguata accoglienza a un’utenza particolarmente fragile, né un’adeguata assistenza all’interno dei nostri ambulatori nel corso delle visite mediche; ciò espone tutti gli operatori sanitari dei CML a un elevato rischio di episodi di violenza, problematica emergente in ambito sanitario che ha richiamato l’attenzione del Ministero della salute, della FNOMCeO e delle forze politiche.

 Nel corso dell’incontro abbiamo, inoltre, sollecitato l’apertura del tavolo per il CCNI 2018 relativo all’Area Medica che, come confermato dall’Amministrazione, è in ritardo nella sua predisposizione rispetto a quello dei Dirigenti e dei Professionisti dell’ex Area VI.

Il Presidente ha manifestato la volontà di ristabilire un clima di serenità nell’ambito delle relazioni sindacali, affermando l’importanza del dialogo e del confronto costruttivo con le rappresentanze sindacali e, in riferimento alle criticità dell’Area Medica, ci ha comunicato che l’Amministrazione si sta adoperando per ottenere l’autorizzazione all’indizione di un concorso per i medici e quindi, al momento, si sta valutando la soluzione tecnica per garantire la continuità lavorativa dei CML, che verrà salvaguardata in ogni caso, anche dopo la scadenza (31 maggio p.v.) della proroga dei contratti dei medici convenzionati.

Roma, 19.03.2019

Polizza responsabilità civile

L'Associazione propone una polizza responsabilità civile a tutti i suoi associati.

Scopri i dettagli >

ANMI - FEMEPA

L'Associazione, aperta a tutti i medici INPS in servizio o in quiescenza ed ai medici esterni in convenzione, ha lo scopo di tutelare gli interessi morali, economici e giuridici dei propri iscritti, di assisterli in controversie sindacali e di promuovere iniziative di carattere culturale, medico legale, assicurativo e previdenziale, approfondendo le leggi, la deontologia medica e la normativa interna dell'Istituto.

Convegni

Roma, 24 maggio 2016 - ore 11.30 L'ANMI-FeMEPA con le Associazioni confederate in CODIRP al FORUM PA locandina
Visualizza tutti iConvegni  

Area associati

In relazione al Disegno di Legge unificato n° 2224 in esame in tema di Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario...
Polizza Responsabilità Civile
Venerdì, 05 Febbraio 2016
Polizza Responsabilità Civile con la Compagnia Reale Mutua in formula collettiva; possono aderire tutti gli Associati ANMI- FeMEPA: Medici INPS (dipendenti, a contratto e personale in quiescenza)....
"Indagine conoscitiva sull'organizzazione dell'attività dei medici che svolgono gli accertamenti sanitari per verificare lo stato di salute del dipendente assente per malattia"
Sentenza Tar su verifiche straordinarie
Martedì, 13 Maggio 2014