Ieri abbiamo siglato l’ipotesi del CCNI 2019 che, sostanzialmente, ricalca il CCNI 2018.

L’unica variazione riguarda il fondo per l’incentivo progetti speciali che è ridotto, per motivi tecnici di ricalcolo, di circa € 150.000,00 rispetto a quello del 2018.

Anche questo contratto, come quello degli anni precedenti, è stato siglato dopo la conclusione dell’anno di riferimento, per cui non è stato possibile fare altro che formalizzare una situazione già definita.

Dobbiamo però registrare una nota positiva in quanto l’Amministrazione, nella persona del DCRU Dott.ssa M.G. Sampietro, si è impegnata con una nota congiunta ad aprire il CCNI 2020 non appena sarà pubblicato il CCNL 2016/2018, che verrà firmato definitivamente il prossimo 9 marzo.

Apprezziamo questo cambio di rotta, che dovrebbe consentire trattative contrattuali più consone e finalizzate a regolare in maniera più attuale la nostra attività lavorativa.

Nel corso dell’incontro, abbiamo affrontato le problematiche inerenti all’emergenza sanitaria da Covid-19 chiedendo che, anche alla luce dell’ultimo DPCM, si proceda alla sospensione delle convocazioni a visita presso i CML delle zone a maggior rischio, privilegiando le definizioni agli atti e le domande relative alla L.80/2006.

Abbiamo inoltre sottolineato l’inderogabile emanazione di direttive chiare e puntuali, nonché la necessità di una maggiore attenzione alla tutela di tutti i dipendenti e in particolare degli operatori dei CML con l’immediata distribuzione della quantità necessaria di presidi di protezione (mascherine, gel disinfettante, guanti, camici monouso) da utilizzare in linea con le disposizioni del Coordinamento generale medico-legale.

L’Amministrazione si è impegnata a rendere operative le disposizioni impartite dal CGML e ha preannunciato una serie di misure relative alla limitazione degli accessi dell’utenza ultrasessantacinquenne presso i CML e l’implementazione della procedura SAVIO, che consentirà la disposizione delle visite fiscali solo dopo che il medico avrà validato i certificati valutando l’opportunità del controllo domiciliare in relazione alla diagnosi.

Al termine dell’incontro, abbiamo sollecitato la pubblicazione del bando del concorso per dirigente medico di II livello; la Dott.ssa Sampietro ci ha comunicato che l’istruttoria, già completata, verrà sottoposta in tempi brevi all’attenzione del Presidente per la formalizzazione degli atti successivi.

Roma, 05/03/2020

Il Segretario Nazionale             Il Presidente

                                                                                                     Giuseppe Fatigante           Giuseppina D’Intino

Polizza responsabilità civile

Per i Medici esterni nuovi associati

attivata specifica convenzione con Agenzia Reale Mutua

per maggiori informazioni rivolgersi alla Segreteria Nazionale

all'indirizzo mail anmi-femepa@tiscali.it 

I Medici dipendenti  associati ANMI-FEMEPA possono aderire alla nuova polizza collettiva in qualsiasi periodo dell'annualità in corso 01.03.2020/01.03.2021

L'attività dell'ASSOCIAZIONE prosegue anche in questo periodo.

Scopri i dettagli >

ANMI - FEMEPA

L'Associazione, aperta a tutti i medici INPS in servizio o in quiescenza ed ai medici esterni in convenzione, ha lo scopo di tutelare gli interessi morali, economici e giuridici dei propri iscritti, di assisterli in controversie sindacali e di promuovere iniziative di carattere culturale, medico legale, assicurativo e previdenziale, approfondendo le leggi, la deontologia medica e la normativa interna dell'Istituto.

Convegni

Roma, 24 maggio 2016 - ore 11.30 L'ANMI-FeMEPA con le Associazioni confederate in CODIRP al FORUM PA locandina
Visualizza tutti iConvegni  

Area associati

Polizza Responsabilità Civile
Martedì, 18 Febbraio 2020
In relazione al Disegno di Legge unificato n° 2224 in esame in tema di Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario...
"Indagine conoscitiva sull'organizzazione dell'attività dei medici che svolgono gli accertamenti sanitari per verificare lo stato di salute del dipendente assente per malattia"
Sentenza Tar su verifiche straordinarie
Martedì, 13 Maggio 2014