Nei giorni scorsi, abbiamo incontrato il Direttore Generale Dott.ssa Gabriella Di Michele per esporre le criticità dell’Area Medico-Legale e, in particolare, abbiamo affrontato il tema dei concorsi per Dirigenti Medici di I e II livello evidenziando come, a nostro avviso, sia ormai indispensabile e improcrastinabile il reintegro del personale medico-legale sempre più esiguo a seguito dei pensionamenti.


Al riguardo, il Direttore Generale ha concordato con noi sulla necessità di espletare i concorsi al più presto, in considerazione della progressiva riduzione del numero dei medici dipendenti che sono la struttura portante dei CML.
Avendo avuto notizia di problemi tecnici relativi al concorso per medici di II livello, abbiamo chiesto che il bando venga stilato nel rispetto delle disposizioni normative e contrattuali vigenti e che, quindi, ricalchi lo schema dei precedenti bandi di concorso per Dirigente Medico di II livello.
Il Direttore Generale, in risposta ai nostri timori di ulteriori ritardi, ci ha comunicato che i problemi tecnici dovrebbero ormai essere stati risolti, e ci ha assicurato che il concorso verrà espletato entro l’anno.
Diversamente, il concorso per Dirigenti Medici di I livello deve ancora essere autorizzato e, a tale proposito, la Dott.ssa Di Michele ha prospettato la necessità che la richiesta venga effettuata per un numero di medici più ampio rispetto a quanto previsto dal Piano dei Fabbisogni 2020/2022.
Tale indicazione ci trova pienamente d’accordo, in quanto riteniamo estremamente urgente ristabilire un contingente di medici dipendenti congruo ai carichi di lavoro, con particolare riferimento alle sedi che effettuano gli accertamenti sanitari di prima istanza in ambito assistenziale.
All’esito dell’incontro, abbiamo riscontrato la volontà del Direttore Generale di individuare, tramite il concorso, figure professionali mediche che possano gestire i CML a pieno titolo così da garantire la massima efficienza delle attività medico-legali.
Tutto ciò risulta estremamente rilevante, in un momento in cui vengono rivalutati i parametri economici di prestazioni assistenziali destinate a un’utenza che, in questa fase di emergenza sanitaria, vede aumentare ulteriormente le proprie necessità e nei confronti della quale le risposte devono essere tempestive e oltremodo eque.

Roma, 08/09/2020

 

Il Segretario Nazionale              Il Presidente
  Giuseppe Fatigante           Giuseppina D’Intino

 

Area associati

Polizza Responsabilità Civile
Martedì, 18 Febbraio 2020
In relazione al Disegno di Legge unificato n° 2224 in esame in tema di Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario...
"Indagine conoscitiva sull'organizzazione dell'attività dei medici che svolgono gli accertamenti sanitari per verificare lo stato di salute del dipendente assente per malattia"
Sentenza Tar su verifiche straordinarie
Martedì, 13 Maggio 2014

Convegni

Roma, 24 maggio 2016 - ore 11.30 L'ANMI-FeMEPA con le Associazioni confederate in CODIRP al FORUM PA locandina
Visualizza tutti iConvegni