Da tempo abbiamo segnalato all’Amministrazione la drammatica situazione dei Centri Medico Legali della Lombardia, sia per quanto riguarda la cronica assenza delle figure di Coordinamento in una regione che comprende ben 12 province, sia per la carenza di medici convenzionati che sono oggettivamente di più difficile reperimento nel Settentrione.


Tuttavia, a queste difficoltà per molto tempo non sono state date risposte e IERI (25/02/2021) i medici “delegati” della regione Lombardia, che già tre mesi fa avevano segnalato l’impossibilità a garantire la continuità del servizio nei CML, hanno “rimesso” le deleghe al Coordinatore Regionale Medico-Legale, con il nostro pieno e incondizionato sostegno.
A seguito di questa decisione OGGI (26/02/2021), alla presenza del Direttore Regionale Dott. Di Monde, i colleghi hanno incontrato il Direttore Centrale Risorse Umane Dott.ssa Sampietro e il Coordinatore Generale Medico-Legale Dott. Migliorini che hanno garantito un’accelerazione nella definizione del bando di concorso per medici di II livello.
Quindi, nonostante le difficoltà operative ormai insostenibili, i medici della Lombardia hanno dato la disponibilità a mantenere le deleghe ancora per un breve periodo.
Riteniamo che quanto indicato dalla Dott.ssa Sampietro sia l’avvio di un rapido percorso risolutivo delle carenze dell’Area Medica stratificatesi negli anni.
In particolare, la Direttrice ha assicurato che il concorso per medici di II livello verrà ratificato dal CdA entro il prossimo mese di marzo e che le procedure concorsuali si svolgeranno rapidamente.
Anche le graduatorie integrative per 93 medici convenzionati saranno presto definite così che, a decorrere dal prossimo 1 aprile, il personale medico dei CML potrà essere reintegrato.
Infine, sarà avviato al più presto il concorso per medici di I livello reso possibile grazie alla copertura finanziaria dell’ultima Legge di Bilancio.
Questo programma recepisce le istanze che, da tempo ormai immemorabile, abbiamo rivolto all’Istituto per definire e risolvere le problematiche dell’Area Medica, che negli anni si sono moltiplicate e ingigantite.
Oggi l’Amministrazione ha dato risposte concrete, indicando tempi certi per rendere più efficienti i CML.
Condividiamo, quindi, l’apertura di credito dei colleghi della Lombardia che hanno assicurato la funzionalità dei CML ancora per qualche tempo.
In ogni caso, vigileremo affinché il programma illustrato dall’Amministrazione non incontri ostacoli e/o imprevisti che possano determinare ulteriori ritardi.

Roma, 26/02/2021

 Il Segretario Nazionale           Il Presidente
   Giuseppe Fatigante          Giuseppina D’Intino

Area associati

Polizza Responsabilità Civile con la Compagnia Reale Mutua in formula collettiva; possono aderire tutti gli Associati ANMI- FEMEPA: Medici INPS (dipendenti, convenzionati e personale in quiescenza). Condizioni...
In relazione al Disegno di Legge unificato n° 2224 in esame in tema di Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario...
"Indagine conoscitiva sull'organizzazione dell'attività dei medici che svolgono gli accertamenti sanitari per verificare lo stato di salute del dipendente assente per malattia"

Convegni

Roma, 24 maggio 2016 - ore 11.30 L'ANMI-FeMEPA con le Associazioni confederate in CODIRP al FORUM PA locandina
Visualizza tutti iConvegni  

Polizza responsabilità civile

Rinnovata la Polizza Rc Professionale in scadenza il prossimo 28/2/2021.

Possono aderire alla nuova polizza collettiva i Medici dipendenti, Convenzionati e in Quiescenza

associati ANMI-FEMEPA

per maggiori informazioni rivolgersi alla Segreteria Nazionale

all'indirizzo mail [email protected] 

L'attività dell'ASSOCIAZIONE prosegue anche in questo periodo.

Scopri i dettagli >