Questa mattina abbiamo incontrato in conference-call il Presidente Prof. Tridico e il Direttore Centrale Risorse Umane Dott.ssa Sampietro.
La nostra richiesta di incontro è stata determinata dalla necessità di approfondire gli aspetti critici legati alle carenze dell’Area Medico-Legale, sia in termini di risorse umane che da un punto di vista progettuale e di sviluppo futuro.


Il Presidente ha affermato la sua determinazione a valorizzare l’attività dei medici dell’Istituto, impegnandosi per un rapido svolgimento delle procedure concorsuali e per la definizione della nuova convenzione per i medici esterni entro l’anno 2021.
In particolare, ci ha comunicato che la prossima settimana il bando per il concorso a 35 posti per Medici di II livello verrà sottoposto al vaglio del Consiglio di Amministrazione per l’approvazione.
Siamo particolarmente soddisfatti di questa calendarizzazione che, in verità, aspettavamo da molto tempo.
È sotto gli occhi di tutti la difficoltà organizzativa e operativa dei CML a seguito dei continui pensionamenti e, in alcune regioni, della carenza di colleghi convenzionati.
Tuttavia, dobbiamo dare atto al Presidente e alla Dott.ssa Sampietro, nonché al Direttore Generale, che nel corso dei mesi il loro impegno ad avviare il concorso per individuare i responsabili di UOC non è mai venuto meno e che i ritardi sono stati determinati da problematiche tecnico/amministrative ormai risolte.
Anche il concorso per Medici di I livello, in base alla programmazione della DCRU, verrà attivato in tempi brevi così da consentire un reintegro del personale medico dei CML congiuntamente alla nuova convenzione dei medici esterni.
Tutto ciò comporterà, come prospettato dal Presidente, un rilancio dell’Area Medico-Legale dell’Istituto che nei prossimi anni rafforzerà ancora di più il suo ruolo nell’ambito del Welfare nazionale a tutela dei cittadini più deboli.
Peraltro, anche in questo frangente in cui si preannuncia il rischio di una terza ondata pandemica da Sars- Cov2, che il Governo vuole affrontare imprimendo un’accelerazione alla campagna vaccinale, riteniamo che il corpo medico INPS, consapevole di essere parte della Sanità Pubblica potrebbe dare il proprio contributo, pur nel rispetto delle specifiche competenze medico-legali e senza assumere ruoli impropri in assenza di un’adeguata formazione.

Roma, 05/03/2021

 

Il Presidente
Giuseppina D’Intino

Il Segretario Nazionale
Giuseppe Fatigante

Il Presidente Onorario
Francesco Ammaturo

 

Area associati

Polizza Responsabilità Civile con la Compagnia Reale Mutua in formula collettiva; possono aderire tutti gli Associati ANMI- FEMEPA: Medici INPS (dipendenti, convenzionati e personale in quiescenza). Condizioni...
In relazione al Disegno di Legge unificato n° 2224 in esame in tema di Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario...
"Indagine conoscitiva sull'organizzazione dell'attività dei medici che svolgono gli accertamenti sanitari per verificare lo stato di salute del dipendente assente per malattia"

Convegni

Roma, 24 maggio 2016 - ore 11.30 L'ANMI-FeMEPA con le Associazioni confederate in CODIRP al FORUM PA locandina
Visualizza tutti iConvegni  

Polizza responsabilità civile

Rinnovata la Polizza Rc Professionale in scadenza il prossimo 28/2/2021.

Possono aderire alla nuova polizza collettiva i Medici dipendenti, Convenzionati e in Quiescenza

associati ANMI-FEMEPA

per maggiori informazioni rivolgersi alla Segreteria Nazionale

all'indirizzo mail [email protected] 

L'attività dell'ASSOCIAZIONE prosegue anche in questo periodo.

Scopri i dettagli >